memento-mori-buildingnegative-copy

Emergent Weirdness è una terapia della psiche o un trattamento terapeutico neoavanguardistico e (dopo una fase di preparazione, insieme ad una dieta equilibrata ed esercizi fisici) prevede delle occupazioni che stimolano l’attenzione e l’immaginazione, come i film e video selezionati in questi due programmi che sono capaci di risvegliare le percezioni dormienti ed incoraggiare nuove e altre visualizzazioni. Un esercizio mentale per indagare un’insolita grammatica delle percezioni, al fine di ottenere dei concetti inusuali da impiegare nella vita quotidiana, riflettendo sui verbi vedere ed interpretare. Qui si polemizza con le percezioni visive costituite dalla pura e indubitabile impressione sensibile, unita all’altra esperienza del processo interpretativo o, detto più semplicemente, si contesta la sicurezza dei dati sensoriali e dei giudizi certi.

Emergent Weirdness

film program a cura di Raffaella Morra

3-4 Maggio – Antisale dei Baroni, ore 20:00-21:00

3 Maggio
BOTBORG –  CONNECTION OF THE PHOTOSONICNEUROKINAESTHOGRAPH
Dan Browne – Pastoral
Peter-Conrad BEYER – BREATHOUGHT
FLATFORM – MOVEMENTS OF AN IMPOSSIBLE TIME
Ben Russell – RIVER RITES
 

4 Maggio
Karl Lemieux –  QUIET ZONE – ONDES ET SILENCE
Thomas KÖNER –  LA BARCA
Alexander Stewart –  CRUSTS
Raphaël Maze – HELLO DOCTOR MESMER
Mónica BAPTISTA – ÁGUA FORTE Strong Waters

“Emergent Weirdness” film program
Contact Us

Send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt